Italian 1

Download C'è modo e modo di sparire. Poesie 1945-2007 by Nina Cassian PDF

By Nina Cassian

Show description

Read or Download C'è modo e modo di sparire. Poesie 1945-2007 PDF

Best italian_1 books

Storia della letteratura greca. Dalle origini all'età imperiale

Booklet by means of Franco Montanari, Fausto Montana

Extra resources for C'è modo e modo di sparire. Poesie 1945-2007

Example text

Cätre ziua, a venit §i moartea, sä vadä dacä ordinele ei au fost respectate. Eu dormeam prea adànc ca sä mä pot bucura de frumoasa inscenare. 42 Finale di stagione La finestra restò tutta la notte aperta. La foresta entrò e si posò sul muro. Uno scoiattolo si appese alla lampada. La neve si assestò sulle poltrone. All’alba arrivò anche la morte, a controllare se avevano eseguito i suoi ordini. Io dormivo troppo profondamente per godermi la bella messinscena. 43 Ce i-am spus veverifei Eu te-am scos din anonimatul frunzelor, din refugiul mediocru al alunei.

Chiar dacä ar trebui sä mor cu tine, tot nu mä voi lepäda de tine... »); cruzimea mercenarilor cànd i§i fac meseria, («... »), omul e crescut in stimä §i demnitate in dragoste fa£ä de semeni §i de aceea plenitudinarul pärinte aparpne celor care vor sä restabileascä demnitatea §i coincidenza din tre adevär §i frumuse^e, lumii dialectice, färä odihnä, care vrea sä dea cifrelor sensibilitate §i sä orienteze nädejdea, celor care incearcä sä dea zilnic räspuns intrebärilor, punct contra punct §i aici a§ vrea sä päräsesc poezia la gradui ei de fierbere, cànd devine muzicä $i sä mä plec sub arcui voltaic al criteriului contemporan, lui, Marelui Laie, Johann Sebastian!

36 Coloro che divorano Una volta nell’acquario ho visto uno squalo, uno squalo piccino, uno squalo mingherlino, un rampollo di squalo, imberbe e fine; nei suoi occhi era già affiorato il crimine, e con lui sarebbe cresciuto. Filava sfrecciando tra quattro pareti con fredda smania, pronto ad abbatterle; i denti luccicavano, come brivido cinico, nell’alveolo del suo muso ricurvo. Se il corpo dai muscoli snelli guizzava famelico, avvertivo un terrore come nel sogno che si scaccia invano: dalla finestra la crudeltà guardava.

Download PDF sample

Rated 4.81 of 5 – based on 4 votes